La svolta del 1872: Kekulè teorizza la “delocalizzazione” dei legami nel Benzene

by Roberto Poeti

 

La delocalizzazione dei legami nel benzene

Dalla sua prima enunciazione della teoria sulla costituzione del nucleo del benzene comparsa nel 1865 con l’articolo ““Sulla costituzione delle sostanze aromatiche”, pubblicato nel Bulletin de la Société Chimique de Paris, la ricerca nel campo della chimica organica diviene preminente nelle università europee. Il merito si dovette in larga misura agli orizzonti che la teoria di Kekulè apriva davanti a se. Alla proposta del nucleo di Kekulè si affiancarono altri modelli di illustri chimici del tempo che cercavano di rispondere ad alcuni punti deboli che il primo presentava. Lo stesso Kekulè fu attratto da alcuni modelli alternativi e tentato di abbandonare quello da lui inizialmente proposto. Un dibattito che si svolse in pochi anni, intenso e interessante, accompagnato da un enorme lavoro di sintesi e studio di nuovi derivati del benzene.

Il 1872 è l’anno della svolta

Nel 1872 con l’articolo “Considerazioni e note storiche sulla costituzione del benzene “pubblicato in Annalen der Chemie und Pharmacie, A.Kekulè riafferma la centralità della sua proposta sul nucleo del benzene, confuta in modo argomentativo e incalzante le proposte alternative con pacato ma fermo convincimento.

blank

 

 

 

 

Kekukè al centro con assistenti , collaboratori e studenti all’,Univerità di Bonn nel 1872. Contrassegnato con un pallino giallo  a destra un giovane van’t Hoff.

 

 

 

 

……………………………………………………………………………………………………………………………………………………..

Ho tradotto dal tedesco l’articolo “Considerazioni e note storiche sulla costituzione del benzene “che è disponibile qui in formato PDF.

La novità assoluta contenuta nell’articolo è l’introduzione di un concetto del tutto nuovo che sintetizzo così: “delocalizzazione dei legami  nel benzene  ”. E ‘il tentativo di Kekulè di superare il problema della presenza di legami semplici e alternati nella struttura cicloesatrienica del benzene da lui proposta inizialmente. L’articolo del 1872 è per chiarezza espositiva, sintesi e larghezza di vedute un saggio scientifico molto bello.

 

 

 

Articoli Correlati