Il Museo dell’Istituto di Chimica di Liebig a Giessen (3a Parte )

by Roberto Poeti

Il  laboratorio privato di Liebig

Il filmino presenta il laboratorio privato e l’ufficio di Liebig . Furono aggiunti al nucleo antico dell’Istituto di Chimica  nel 1833-34 . Come si arriva a questo  allargamento? Otto anni di intenso lavoro , iniziato nel 1825 , in condizioni di spazio totalmente insufficiente e insalubre , avevano completamente esaurito  Liebig .

La sua  salute subisce un crollo

Nell’estate del 1833 è sull’orlo di un collasso fisico . Scrive una lettera al Cancelliere dell’Università dal contenuto così drammatico , che viene deciso  di migliorare e ampliare i locali dell’Istituto di Chimica . Nel  suo laboratorio privato  scriverà l’anno dopo due suoi testi fondamentali “La Chimica Agraria “ e “La Fisiologia Chimica degli Animali “ . Il laboratorio privato lo rende meno esposto all’ambiente poco salubre del vecchio laboratorio .

Un nuovo ambiente salubre

Seguirà il lavoro degli studenti attraverso una finestrina che mette in comunicazione i due ambienti . Avrà finalmente a disposizione un ufficio ampio e luminoso dove ora  sono raccolti in una bacheca molti oggetti personali e la sua maschera funebre . Gli arredi come la scrivania sono originali . Liebig tenne  una fitta corrispondenza con molti famosi chimici del continente . Nella quadreria del suo ufficio si riconoscono personaggi come Berzelius , Davy , Faraday , Hoffman , Graham , Wohler ecc.  E’ appeso un grande quadro della moglie e la foto con la moglie e i figli .

 

Articoli Correlati